imagealt

La Grangia di San Gregorio

La Grangia di San Gregorio

Paola BRANDUINI (docente coordinatore)

Presso la Grangia di San Gregorio, rimasta quasi immutata da secoli, grazie al progetto si potrà dare nuova vita ai territori per renderli nuovamente fertili e generare lavoro. Il progetto prevede di realizzare una serie di interventi sulla terra e sui prodotti derivati, generando opportunità di inserimento lavorativo per persone svantaggiate. In particolare, gli interventi mireranno a: riqualificare il fondo S. Gregorio attraverso la riattivazione di 7 ettari di marcita, attualmente gestiti come prato stabile, con funzione didattica, produttiva e di ricerca, favorendo la crescita di biodiversità e generando al contempo un miglioramento della qualità dell’acqua del fiume Lambro; creare una filiera del latte da marcita; lavorare tutti i 38 ettari, che saranno certificati bio; attivare un percorso formativo rivolto a persone coinvolte in percorsi di inserimento lavorativo; attivare percorsi didattici rivolti a scuole del territorio; promuovere eventi partecipativi destinati alla cittadinanza.

Ruolo DABC

Restauro delle marcite del Parco Lambro; rilievo, ricerca storica e interventi di recupero dei manufatti idraulici; conservazione programmata; organizzazione di un corso di formazione per campari, cittadini, agricoltori e tecnici; coinvolgimento della cittadinanza nella realizzazione di interventi ed eventi dimostrativi; comunicazione del progetto.

Partners

Parco del Ticino, Fondazione Minoprio, Cascina Biblioteca (coordinatore)